Rientro a scuola dal 26 aprile, nelle farmacie attivati i tamponi rapidi gratuiti

Tramite il sito web e l'app Salutile si può accedere al servizio: è il tanto annunciato strumento di prevenzione.

(red.) A partire da lunedì 26 aprile, seppure in ordine sparso considerando le notizie contraddittorie che provengono anche dal Governo sulla percentuale di studenti che possono rientrare in classe, anche le scuole superiori bresciane si metteranno a disposizione della maggiore affluenza dei ragazzi che potranno tornare a fare lezione in presenza. Tutto questo, però, in attesa anche di avere la conferma – arriverà oggi, venerdì 23 aprile – del passaggio della nostra regione Lombardia dalla zona arancione a quella gialla. In ogni caso, in corrispondenza della possibilità del ritorno a fare lezione in classe viene attivato anche il tanto annunciato servizio dei tamponi antigenici rapidi gratuiti.

L’iniziativa è rivolta agli studenti dai 14 ai 19 anni e al personale scolastico con la prenotazione possibile in 56 farmacie che aderiscono a livello regionale. Il meccanismo è molto semplice: è sufficiente accedere al sito internet www.prenotasalute.regione.lombardia.it alla sezione della prenotazione di un tampone per la scuola in cui vengono mostrate diverse date e le farmacie aderenti da scegliere. L’operazione si può effettuare anche attraverso l’applicazione da cellulare Salutile. Così facendo si riceverà un sms con un codice di identificazione da utilizzare. Ma le modalità del tampone antigenico rapido sono diverse.

Una di queste riguarda i contatti di casi positivi a livello scolastico, con tamponi rivolti agli studenti delle superiori e di formazione professionale. Un test rapido in questo senso consente di evitare ulteriori casi e quindi prevenire il formarsi di focolai. Questa è un’iniziativa rivolta anche ai contatti stretti a livello scolastico asintomatici e in quarantena. Per quanto riguarda proprio quelli in isolamento su base volontaria, possono prenotare un tampone antigenico il terzo o il settimo giorno della quarantena per scoprire eventualmente di essere positivo, oppure all’ultimo giorno, il 14°, per poter rientrare tranquillamente a scuola.

Ma c’è anche la soluzione dei tamponi rapidi ogni quindici giorni per gli stessi studenti e il personale scolastico da prenotare nello stesso modo e come metodo di prevenzione. Con questi tipi di tamponi si ha il risultato nell’arco di 15 minuti: se positivo, bisogna subito isolarsi in attesa di essere sottoposti anche a quello molecolare per confermare la positività.

Fonte: quibrescia.it
Articolo visualizzato 303 volte